MESSICO: Opinione: Ley Televisa y. Legge EPN

537f74190f9a9Le somiglianze e le differenze tra il Telecommunications Act federale e Broadcasting (LFTR) recentemente pubblicato e cd Legge Televisa ci dicono molto circa la struttura politica del XXI secolo Messico.

La legge Televisa è stata approvata all'unanimità senza discussione in sette minuti alla Camera dei Deputati 2005 e di un intenso dibattito in Senato 2006. Contro la legge Televisa aveva senatori di tutti i partiti come l'indimenticabile Dulce María Sauri il Partito Rivoluzionario Istituzionale; da tutte le parti anche aderito l'incostituzionalità. La Corte Suprema di Giustizia, infine, doveva tutelare l'interesse pubblico e la guida dello Stato attraverso la sua sentenza 2007. Per la sua parte, in 2014 il LFTR è stato approvato con il voto monolitica PRI come partito di governo, Partito dei Verdi con molti dei telebancada e alcuni utili PAN; il Partito della Rivoluzione Democratica e il Partito laburista ha votato contro.

Differenze. La legge Televisa è stata fatta da Televisa e caratteri alla fine secondo le audio e altri elementi di prova che trascendevano; non vi è alcuna prova che il presidente Fox è conosciuto dei suoi contenuti fino a dopo passò alla Camera dei Rappresentanti. La legge Televisa è stata presentata da un deputato allora poco noto Orozco. La LFTR è stato redatto da diverse personalità dell'esecutivo federale, consultazione con l'industria e presentato come una iniziativa del Presidente Peña Nieto. Un Fox può dire ho preso impreparato, ma ciò non giustifica la legge che è stata emanata, nonostante le violazioni alla Costituzione. Il presidente Peña Nieto c'è modo di salvare, nel senso che la sua squadra che è stato redatto nei termini proposti e molti LFTR danneggiare l'interesse pubblico. Non conoscere il PRI dell'esperienza Creel? Santiago Creel interno segretario sembrava essere il migliore amico di Televisa, permessi di concessione per decine di casinò e il rilascio di decretazo 2002 con evidenti vantaggi per le emittenti. Passarono anni, Memoria Televisa dimenticato favori e anche le questioni personali in onda Creel privo di interesse pubblico. Quanto durerà la storia d'amore EPN-Televisa?

flagge-mexiko1Somiglianze. La legge LFTR e Televisa non favorisce l'interesse pubblico e interessi privati ​​posto su questo (p. ej. aumento 2.0 Tempo per cento pubblicitari a scapito delle audizioni). In entrambi i casi, mezze verità viene detto come adatto a distrarre il pubblico: "Non ci saranno concessioni sceglierti" (La legge Televisa), "Will eliminare la lunga distanza" (LFTR), senza dire dei benefici alle emittenti. I due dicono che stavano cercando le leggi di convergenza e non lo ha fatto, disculpemos la legge Televisa intendeva chiamato rozzamente "pass automatico" dalla radiodiffusione alle telecomunicazioni, ma come si fa a giustificare una legge che è convergente e per tutte distingue tra telecomunicazioni e radiodiffusione come fa la LFTR?

Le due leggi hanno mostrato disprezzo per i popoli e le comunità indigene: La legge Televisa è stato negligente in termini di media indigene, che ha impedito la Corte Suprema di pronunciarsi sulla incostituzionalità per violazione dei diritti umani; il LFTR ha stabilito una serie di requisiti discriminatori in quanto possono solo ricevere 10 per cento della radio FM "in alto" e radio AM solo nello spettro esteso. Perché questa restrizione supporti comunità indigena e?

La Corte. Per continuare l'incostituzionalità richiede 33 per cento di deputati o senatori e poi di invalidare le disposizioni dannose almeno otto voti necessari 11 ministri. La legge Televisa aveva nove ministri solo perché avete la disabilità e l'altro è stato dichiarato impedito, così ci sono voluti quasi unanimità dei ministri presenti. Con tutto contro, la Corte Suprema non ha il coraggio né il presidente Fox, né il Congresso: mettere il relativo interesse generale.

Siamo a pochi giorni se i voti si incontreranno al Senato o alla Camera dei Rappresentanti al incostituzionalità avrebbe dato nuova speranza per la difesa dei diritti dei cittadini, ma la società non può aspettare per vedere se i politici sono d'accordo o no e promuovere la tutela dei cittadini nella difesa dei nostri diritti umani.

Posta: claraluzalvarez@gmail.com

@ Claraluzalvarez